DECORAZIONE NEONATOLOGIA – TIN DI SERIATE OSPEDALE “BOLOGNINI”

DECORAZIONE NEONATOLOGIA – TIN DI SERIATE OSPEDALE “BOLOGNINI”

Inaugurazione lunedì 13 novembre alle ore 17 per il riallestimento degli spazi del reparto di Neonatologia TIN di Seriate e del box Neonatale dell’Ospedale “Bolognini” ASST Bergamo Est, un progetto a cura degli studenti del Liceo Artistico indirizzo Arti Figurative della Scuola d’Arte Andrea Fantoni di Bergamo (4 B e 5 A annualità 2021-2022 per la fase progettuale e numerosi allievi del Liceo nel progetto Scuole aperte con il territorio 2023) .

Realizzato con il supporto di una famiglia vicina al reparto, e dei volontari dell’Associazione Insieme per crescere per l’allestimento, la progettazione si contraddistingue per colori, segni grafici e la suggestione del mondo sottomarino, dando così il benvenuto ai piccoli nati prematuramente e un segno di calore ai loro genitori: «Il progetto – spiegano Cristina Bellan, Primario del Reparto, e Delia Vismara consulente psicologa del reparto – grazie alla decorazione delle pareti e nuove tende colorate intende dare sollievo e trasmettere serenità. L’idea s’inserisce in un progetto di cura della famiglia, l’esperienza per genitori e bimbi in questi ambienti può durare a lungo, un ambiente bello e accogliente può essere d’aiuto per vivere il momento del ricovero, ma anche per rielaborarne ricordi e memorie».

La proposta del team del Reparto vuole anche ricordare a tutti la forza della vita e il senso di rinascita che la Patologia Neonatale – TIN rappresentano. Ideale dunque rivolgersi ai giovani per la progettazione: «Abbiamo chiesto la collaborazione della Scuola d’Arte Andrea Fantoni – continua Cristina Bellan – perché chi meglio della nostra generazione futura, dai neonati, ai ragazzi può portare un messaggio di speranza e di bellezza. Emozionante la condivisione con gli studenti che hanno conosciuto il Reparto e le sue storie».

I progetti selezionati sono stati quelli di Federica Galizzi, Irene Mangiarulo, Sofia Goisis.

La nascita prematura è un argomento poco sensibilizzato, ma che colpisce un neonato ogni dieci.

«Questi piccoli guerrieri – prosegue Cristina Bellan – ed i loro genitori, fin da subito, vedono in salita la strada della vita in questo mondo».

Il 17 novembre di ogni anno viene celebrata la giornata mondiale del neonato prematuro e ogni Neonatologia è invitata a intraprendere delle iniziative atte a divulgare e sensibilizzare la popolazione sul tema.

«Abbiamo aderito – spiega Alessandro Villa, docente di Discipline Pittoriche del Liceo Artistico della Scuola d’Arte Andrea Fantoni – con grande interesse alla proposta. Dopo una serie di incontri con il Primario Cristina Bellan e Delia Vismara, consulente psicologa del reparto, e un sopralluogo è iniziata la fase di progettazione specifica per gli ambienti della Neonatologia. Per i ragazzi è stato un lavoro complesso, per raggiungere la necessaria semplicità comunicativa; è stato svolto un grande lavoro di analisi, selezione, e di scelta simbolica».

In totale sono stati realizzati una ventina di pannelli che vanno a decorare numerose stanze del Reparto: «Tutto è stato realizzato su materiale ignifugo. Ogni pannello è stato disegnato e dipinto a mano con l’uso di acrilici – commenta Nicole Russo docente del Liceo Artistico della Scuola d’Arte Andrea Fantoni – quasi tutte le stanze riprendono il tema marino del bozzetto vincente, mentre una stanza è stata realizzata con farfalle (dal bozzetto di Goisis) colorate nelle declinazioni del viola che è il colore simbolo della Prematurità, sinonimo di sensibilità ed eccezionalità.

Articolo su L’Eco di Bergamo:

LICEO ARTISTICO

PROGETTI

LA VECCHIA

Mostra e premiazione del cartellone “La Vecchia”. Progetti realizzati dagli studenti del Liceo Artistico.

Leggi di più

NEWS & EVENTI