PROGETTI ARTISTICI

I ragazzi del secondo anno del Liceo Artistico hanno partecipato al festival BergamoScienza realizzando e gestendo il laboratorio “I colori naturali: dipingi con i vegetali”.

I ragazzi, affiancati dai docenti, hanno ricavato i colori da ortaggi, fiori e frutti.

Durante la settimana di gestione del laboratorio, sono state mostrate le diverse tecniche di preparazione del colore naturale.

Scopri di più

Edoardo Stucchi di 4A del Liceo Artistico è tra i vincitori del concorso #cHIVuoleconoscere 2.0.

Non abbassare la guardia e così abbattere stigma e disinformazione che ancora circondano l’infezione da HIV è l’obiettivo del progetto, promosso dall’Associazione Comunità Emmaus di Bergamo e realizzato grazie al Community Award Program di Gilead Sciences.

Il progetto prevedeva una serie di interventi di informazione dedicati ai ragazzi delle scuole della provincia di Bergamo a cui è seguito un contest per il miglior poster o prodotto multimediale.

“Insieme ai ragazzi abbiamo parlato di percezione del rischio, prevenzione, test, degli aspetti sociali e culturali legati al superamento della paura e del pregiudizio, del concetto di U=U”, ha spiegato Paolo Meli, pedagogista, dell’Associazione Comunità Emmaus di Bergamo.

“E poi abbiamo chiesto loro di realizzare dei prodotti per i loro coetanei che parlano con il linguaggio dei giovani. Quando andiamo nelle scuole troviamo sempre grande ascolto e interesse per chi parla ai ragazzi in maniera semplice e diretta, senza pregiudizi”.

Scopri di più

Durante il Christmas Day del Teatro Donizetti sono state esposte le opere degli studenti di quinta del Liceo Artistico che rappresentano il momento di restituzione finale del progetto scolastico.
I temi sono le tre opere del compositore Gaetano Donizetti: “Chiara e Serafina”, “Favorite” e “L’Aio nell’imbarazzo”.

Durante lo sviluppo delle idee e del progetto gli studenti hanno avuto la possibilità di confrontarsi con lo scultore italiano Dario Tironi e di poter accedere al suo studio a Stezzano, la formazione è continuata presso l’archivio Donizetti in città alta con la consultazione dei bozzetti originali delle tre opere.

Il lavoro doveva contenere un richiamo stilistico e di contenuto con le tre opere, concentrandosi soprattutto sul rapporto tra genitori e figli/ adulti e giovani.

Grazie alla guida delle nostre professoresse Aldrighi Cristina, Nicole Russo e i consigli dell’artista Tironi Dario, gli studenti hanno realizzato tre strutture diverse fra loro nella forma ma tutte in rete metallica raffiguranti elementi architettonici che rimandano ai bozzetti delle tre opere. All’interno delle tre opere saranno visibili materiali morbidi.
La rete rigida e fredda che però fa da sostegno e protezione vuole rappresentare il modo adulto e nello specifico quello genitoriale. Il materiale interno, contrariamente, morbido, modellabile, adattabile vuole simboleggiare il mondo giovanile pronto a espandersi e farsi strada evadendo da i confini prestabiliti.

Scopri di più

Come ogni anno, gli alunni del Liceo Artistico hanno arricchito con i loro progetti gli spazi del Circolo Artistico Bergamasco.

Sabato 10 febbraio 2024, alle ore 18, si è tenuta l’inaugurazione della mostra “HYPER” presso il Circolo Artistico Bergamasco. 
All’interno della mostra sono esposti i lavori iperrealisti degli studenti del Liceo Artistico Indirizzo Arti Figurative.
 

Scopri di più

Anche quest’anno i nostri ragazzi del V anno dell’indirizzo Arti Figurative hanno partecipato al concorso di pittura contemporanea organizzato dal Circolo di Ricreazione Artistica “Il Romanino” in collaborazione con il Comune di Romano di Lombardia.

Tema di questa edizione è stato NUOVE ALLEANZE, l’arte e la parità di genere. 

Segnalazione di merito per la nostra alunna Sofia Goisis ed il suo collage pittorico “No Abuse”.

Le classi 4A, 4B e 5A sono state coinvolte nella progettazione di una copertina per il romanzo ‘Figlio del vento. La seduzione esotica dei diari del Mississippi’, dell’autrice Emanuela Burini.

Il romanzo si snoda tra la storia di Costantino Beltrami, esploratore bergamasco e il suo alter ego fittizio, Costanzo.

Gli studenti, dopo aver incontrato la scrittrice, hanno progettato la copertina e la quarta di copertina, attraverso tecnica libera.

Scopri di più!

Il progetto della “vecchia” in collaborazione con il ducato di Piazza Pontida quest’anno vuole porre l’attenzione sulle speculazioni che sta avvenendo nei territori della bassa bergamasca, la vendita di terreni e la costruzione di edifici commerciali senza una valutazione del PGT che consideri l’intero territorio e le esigenze della popolazione.

Le classi coinvolte sono state la  2A e 2B.

Le studentesse premiate sono state:

1 – Rota Sperti Giorgia Maria

2 – Colleoni Giulia

3 – Agostini Francesca

 

Dansō, di Marta Fanasca, è il titolo della mostra che è stata inaugurata l’8 marzo alle 17.00 presso il Fantoni Hub e la Sala Manzù, in occasione della giornata internazionale della donna.

Dansō è una parola giapponese che letteralmente significa “abbigliamento maschile”.

La mostra Dansō è nata dal progetto della ricercatrice Marta Fanasca dell’Università di Bologna. La dott.ssa Fanasca (studiosa di antropologia culturale e studi di genere ed esperta di Giappone) si è resa disponibile a prestare i suoi intensi scatti fotografici per promuovere una riflessione, con gli studenti e le studentesse delle scuole superiori di Bergamo, sul dirsi donne nel presente.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con la Provincia di Bergamo, l’Assessorato per l’educazione alla cittadinanza, pace, legalità e trasparenza, pari opportunità del Comune di Bergamo, il Liceo Linguistico Statale G. Falcone ed il Liceo Artistico della Scuola d’Arte A. Fantoni.

Il ruolo del Liceo Falcone e del Liceo Fantoni in questo progetto è stato molteplice ed articolato. Nello specifico, gli studenti e le studentesse della 3 di architettura e ambiente del Liceo Fantoni, con la direzione della prof.ssa Ventura, hanno immaginato e realizzato un allestimento espositivo che sappia valorizzare il prodotto fotografico e invitare al confronto guidato sul tema.

Scopri di più!

Il progetto prevede la realizzazione di 23 pannelli decorativi per l’abbellimento degli spazi del reparto neonatale dell’Ospedale Bolognini di Seriate. Nello specifico il committente ha richiesto una decorazione che infondesse speranza e accogliesse le famiglie frequentanti il reparto. La decorazione è composta da pannelli sagomati realizzati con materiale certificato ignifugo ed ogni pannello ritrae un soggetto estrapolato dall’intera decorazione realizzata dalla studentessa vincitrice. I pannelli verranno poi dipinti a mano dagli studenti delle classi 3AF, 2A e 2B con colori acrilici e verranno consegnati all’Ospedale alla fine dell’anno scolastico 22-23, il quale si occuperà dell’affissione a parete. 

Le classi coinvolte nella realizzazione dei bozzetti sono state la 5B (dell’anno scolastico 22-23) e la 5A dell’anno 21-22, le quali hanno realizzato circa quaranta differenti progetti con proposte diversificate nella tematica e nella forma.

Scopri di più!

Il progetto prevede la realizzazione di un numero ancora non definito di pannelli per la decorazione del reparto di radiologia dell’Ospedale Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo. Nello specifico il committente ci ha comunicato che quel reparto è spesso frequentato da pazienti oncologici e, per tale motivo, ha richiesto una decorazione che ne alleggerisse gli spazi, infondendo speranza e tranquillità ai pazienti in attesa.  

La decorazione prevede l’applicazione di diversi pannelli all’interno del reparto, nello specifico nelle sale d’attesa e nel corridoio. Concorde con il committente, abbiamo stabilito che i pannelli saranno sagomati e realizzati con materiale certificato ignifugo. Infine i disegni verranno stampati sui pannelli, in modo tale da poterne realizzare un numero maggiore, vista l’ampia portata degli spazi da decorare. La spesa del materiale è a carico del committente.

Il 24 e 25 settembre 2022, gli alunni di classe terza del Liceo Artistico hanno esposto al Seminarino, in Città Alta, i loro lavori nati da una reinterpretazione di opere di illustratori presenti al Festival dell’Acquerello.

Il festival, visibile dal 23 al 25 settembre, vede come protagonista l’acquerello attraverso l’illustrazione.

“L’acquerello – afferma Laura Cortinovis, ideatrice e curatrice del festival, illustratrice bergamasca, freelance e autrice di libri per bambini – emana luce e permette di sperimentare: è uno strumento di narrazione nelle mani dell’artista, che rende possibile il racconto di storie attraverso l’uso di due elementi, l’acqua e il colore”.

Venerdì 23 settembre, per l’occasione, si è svolto a scuola un incontro con due illustratori della mostra, Giovanni Manna e Laura Manaresi.

Le opere degli alunni verranno poi spostate ed esposte presso SpazioCam.

Scopri di più

Anche quest’anno si rinnova la collaborazione tra Fiera dei Librai e il Cavaliere Giallo che, attraverso la creatività degli studenti del Liceo Artistico Andrea Fantoni promuove il progetto Ri-libri il riutilizzo di vecchi libri per crearne delle opere d’arte.

Gli studenti di 3A dell’indirizzo Arti Figurative, hanno creato una serie di opere d’arte esposte all’interno della Fiera che si trova sul Sentierone.
 
Il tema scelto quest’anno è quello dei fiori realizzati con pagine di libro, a rappresentare la gioia e l’amore per la cultura.
 
Le opere sono visitabili dal 21 aprile al 1 maggio 2023 alla Fiera dei Librai.
 
 

La fondazione Carisma (ex Gleno) in collaborazione con lo studio ACF di Bergamo, ha incaricato i ragazzi del V anno del Liceo Artistico – Indirizzo Arti FIgurative, di progettare una serie di decorazioni per le 91 stanze del nuovo stabile del complesso CARISMA che verrà interamente dedicato ai malati di Alzheimer.

Giovani Idee è un concorso promosso dall’omonima associazione, la quale invita i ragazzi a riflettere su un tema attraverso la realizzazione di un elaborato.

Il tema di quest’anno (2022/2023) è stato: Oltre le fragilità: la cultura come cura

Il progetto nasce dall’intento di analizzare come l’arte possa essere uno strumento espressivo e di cura, in particolare come possa creare benessere in chi la pratica o ne usufruisce. Per poter avere diversi punti di vista sul macroargomento dell’arte, viene chiesto a diversi artisti, impegnati in discipline artistiche differenti, cosa rappresenta per loro la pratica artistica.

Il progetto è stato portato aventi dagli studenti di quarta del Liceo Artistico che hanno realizzato una serie di video-interviste.

Scopri di più

Il progetto “Green School: rete lombarda per lo sviluppo sostenibile” mira a promuovere nella società civile la conoscenza dei temi ambientali, e a favorire atteggiamenti, azioni e forme di partecipazione attiva degli alunni, della popolazione e delle istituzioni lombarde, volti alla tutela dell’ambiente, alla lotta ai cambiamenti climatici e alla mitigazione dell’impatto antropico. I temi ambientali proposti e le eco-azioni promosse all’interno delle scuole riguardano, in particolare, sei “pilastri”: risparmio energetico, riduzione dei rifiuti, mobilità sostenibile, controllo dello spreco alimentare, rispetto della natura e della biodiversità, risparmio idrico.
Il Liceo A. Fantoni si impegna nella sensibilizzazione del personale scolastico, dei docenti, degli alunni e dei genitori rispetto ai problemi ambientali e promuove atteggiamenti e comportamenti consapevoli di rispetto dell’ecosistema.

Junk Kouture è aperto ai ragazzi di età compresa tra i 13 e i 18 anni e sfida i giovani a progettare, riciclare e creare Couture di alta gamma a partire da spazzatura riciclata, prima di mettere in mostra il proprio design e rappresentare la propria scuola sui palcoscenici di tutto il mondo! 

Junk Kouture offre alle scuole e agli studenti un modo creativo per essere coinvolti in iniziative attive sul cambiamento climatico, dando loro la possibilità di cambiare i comportamenti in modo duraturo. Stiamo costantemente evolvendo il materiale didattico a disposizione di educatori e studenti sui temi della sostenibilità e dell’economia circolare, per aiutarli a guardare oltre il loro progetto e iniziare ad applicare le conoscenze apprese a tutti gli aspetti della loro vita.

Il progetto viene realizzato ogni hanno sulle classi seconde.

Scopri di più

Il Liceo Artistico collabora con Landscape Festival – I Maestri del Paesaggio per la mostra We are landscape su Cassian Schmidt e l’Università tedesca di Weihenstephan-Triesdorf.

Dall’8 al 25 settembre 2022 all’Ex Ateneo in Città Alta gli studenti di 4° Liceo hanno mostrato i loro lavori affiancati dall’artista Salvatore Falci.

Intitolata “We are landscape”, l’esposizione incarna una riflessione sul tema della Green Square e la questione del ‘Genius Loci’, ovvero dello ‘spirito’ di un luogo e del suo legame con gli individui che lo abitano.

Gli studenti hanno sottolineato la responsabilità di essere parte del paesaggio e, attraverso le nostre radici, di farne elemento del nostro essere. La mostra è frutto di una riflessione sull’indispensabile ruolo da protagonista che ciascuno di noi ha nel determinare l’aspetto del territorio.

L’idea è stata di partire dai propri vissuti, di ascoltare il proprio Genius Loci, sviluppando il proprio io in un noi che diventa Natura. Ogni opera, ogni modulo è collegato da un ponte visibile a chi entra nello spazio della mostra. Il ponte rappresenta la possibilità di essere attraversato e di incontrare l’altro e, inoltre, cambia il punto di vista dello spettatore nel momento in cui lo si attraversa.

Tutte le opere si collegano al senso della mostra: Noi siamo paesaggio, abbiamo l’obbligo di ricordarci che siamo Natura.

Scopri di più

La professoressa Anna vanalli ha svolto un periodo come volontaria per un’associazione Onlus, Missione Calcutta, con la quale il Liceo Artistico collaborerà nei prossimi mesi.

Scopri di più

 

Il tema è quello della progettazione di oggetti/arredi/ambienti che cambiano natura permettendo un uso che varia nell’arco della giornata: dal riposo all’alimentazione, dal lavoro e al tempo libero. 

La ridotta mobilità ha richiesto anche di introdurre all’interno dello spazio domestico l’ambiente naturale, progettando complementi di arredo che permettano di vivere il verde nei piccoli spazi della casa. 

L’esigenza di relazionarsi con l’esterno, nel momento in cui la casa diviene luogo di lavoro e di studio, comporta il ripensare anche all’abbigliamento nelle forme e nei materiali.

Sono stati progettati oggetti di arredo e funzionali come dispositivi audio portatili, sistemi di riscaldamento, dispositivi per la raccolta differenziata, sistemi di seduta.

Nell’ambito dei progetti “green”, gli studenti, guidati dalla prof.ssa Alessandra Burini, dall’a.s. 2021/2022 hanno lavorato per costruire un orto e coltivare piante tintorie. Dalle piante saranno poi estratte delle tinture naturali che serviranno come pigmenti naturali per le opere artistiche.

Scopri di più!

I ragazzi di 3AF, 5B e 4B, hanno iniziato a disegnare e dipingere ad acrilico i quattro pannelli di legno su cui è prevista la decorazione per la polizia municipale di Via Coghetti.

Il progetto è iniziato qualche anno fa, ma a causa della pandemia non ha potuto avere seguito negli anni precedenti. Il disegno ha subito una modificazione rispetto al bozzetto originale poichè i pannelli che la polizia ci ha fornito erano di una scala differente da quella prevista inizialmente, per tale motivo sono stati aggiunti dei soggetti, soprattutto nella parte inferiore dei pannelli.

Scopri di più!

Dopo il successo delle passate edizioni, Lundbeck Italia dà il via – per la quarta volta – al concorso People In Mind che cerca di abbattere i muri psico-sociali e relazionali con l’arte e mette in luce i progetti più meritevoli delle associazioni che operano ogni giorno sul territorio.

Il Concorso People In Mind è giunto alla sua quarta edizione, con l’intento sempre fermo di sensibilizzare sul tema della lotta contro lo stigma nei confronti delle persone che soffrono di disturbi mentali e dei loro cari attraverso l’arte e l’impegno sociale.

Il Liceo Artistico ha partecipato e lo studente Simone Vigone di quarta ha vinto nella categoria Fotografia con l’opera: INDOVINA CHI?

Scopri di più

 

I ragazzi del Liceo d’estate non vanno in vacanza!

La scuola ha progettato per l’estate 2022 una proposta in due tempi:

  • durante i mesi di giugno-luglio, negli spazi della scuola, si sono tenuti i corsi di recupero per il rinforzo e il potenziamento delle competenze disciplinari. In aggiunta, grazie al successo dell’anno scolastico precedente, è stato riproposta la riqualificazione degli ambienti dell’istituto tramite la realizzazione di un progetto murale.
  • durante il mese di settembre, verrà riproposto il progetto accoglienza classi prime: un gruppo di studenti e di docenti accoglierà gli studenti delle classi prime per accompagnarli verso il nuovo anno scolastico; questa esperienza verrà arricchita dall’uso di vademecum prodotti dagli alunni del biennio per la prova delle competenze svoltasi nel mese di aprile 2022.

 

Scopri di più

Anche quest’anno la nostra scuola partecipa con entusiasmo al “Premio Gavioli”, un concorso cinematografico indetto dal Rotary Club in collaborazione con NABA -Nuova Accademia di Belle Arti- di Milano. Il Premio è un omaggio all’insegnamento rivoluzionario di Roberto Gavioli (1926-2007) comunicatore e regista di audiovisivi al servizio della pubblicità, dell’arte e della comunicazione industriale. 

Il tema assegnato è “Imagine Future” i ragazzi hanno sviluppato una sceneggiatura inerente e hanno prodotto e post prodotto il cortometraggio, scegliendo come soggetto il racconto di un ragazzo vincitore di un premio Oscar e ambientandolo nel 2050.

La classe coinvolta è la III A (Audiovisivo e Multimediale).

Scopri di più

Il progetto è promosso dall’associazione La Terza Piuma, nata nel 2004 con sede a Bergamo, che sensibilizza ad un consumo consapevole delle risorse ambientali e sociali, legate al nostro territorio.

Tale progetto promuove l’utilizzo di tinture naturali come alternativa alla colorazione chimica di stoffe e capi d’abbigliamento, approfondendo, tutti gli aspetti tecnici, scientifici e produttivi che vincolano la produzione tessile nell’uso delle materie prime rinnovabili per la produzione di coloranti a basso impatto ambientale.

La mostra e il percorso proposto presso l’Orto Botanico Lorenzo Rota hanno obiettivo educativo per le visitatrici e i visitatori sulle reali possibilità di cambiamento attraverso buone pratiche di acquisto, attenzione e ricerca che rimarcano il ruolo attivo dei consumatori sul mercato.

Il corpo della mostra è rivolto al mondo delle piante tintorie, alla presentazione della sezione presente presso Orto Botanico Lorenzo Rota, alla materia prima (estratti per colorazione) ai risultati (tessuti tinti in modo naturale). Prevede l’allestimento di schede botaniche di approfondimento, realizzate ad acquarello (in linea con i modelli base) curate dai ragazzi della classe 4B del Liceo Artistico Fantoni e l’installazione di due opere digitali commissionate a due gruppi di studenti di Accademia di Belle Arti Carrara.

Scopri di più

Grazie alla collaborazione di Edoomark e Orio Center, i ragazzi di 5A del Liceo Artistico hanno partecipato al progetto SETTIMA ARTE FESTIVAL realizzando il cortometraggio “LE FAREMO SAPERE”.

Scopri di più

Liceo artistico

PROGETTI

HYPER

Mostra al Circolo Artistico Bergamasco con i lavori iperrrealisti creati dagli studenti del Liceo Artistico – Arti Figurative

Leggi di più

SETTIMA ARTE FESTIVAL

Grazie alla collaborazione di Edoomark e Orio Center, i ragazzi di 5A del Liceo Artistico hanno partecipato al progetto SETTIMA ARTE FESTIVAL realizzando il cortometraggio “LE FAREMO SAPERE”.

Leggi di più

News & EVENTI

HYPER

Inaugurazione della mostra “HYPER” presso il Circolo Artistico Bergamasco. Esposti ci saranno i lavori iperrealisti degli studenti del Liceo Artistico – Arti Figurative.

Leggi di più