Chi siamo

La Scuola d’arte “Andrea Fantoni” è stata fondata nel 1898. A partire da allora, più di 25.000 studenti hanno studiato nelle sue classi e nei suoi laboratori.


Oggi è frequentata ogni anno da oltre 800 studenti, con un incremento – negli ultimi 20 anni – di oltre il 50%.


L’idea di fondo alla base della sua nascita, del suo sviluppo e di ciò che è oggi è questa: essere un luogo e un punto di riferimento per chi desidera sviluppare e far crescere la propria indole e le proprie attitudini artistiche e creative, attraverso un percorso guidato che possa consentire di inserirsi nel mondo del lavoro e nella società.


Il Liceo Artistico (nei suoi diversi indirizzi: arti figurative, architettura e ambiente, audiovisivo e multimediale) e il Centro di Formazione Professionale (con i percorsi di grafica ipermediale, design d’arredo, restauro) rappresentano le declinazioni principali di questa idea di fondo.


A questo si aggiungono le attività dell’Ufficio Lavoro, che finalizzano i percorsi formativi consentendo un ingresso guidato nel mondo del lavoro, i progetti con l’estero, le partnership con oltre 400 aziende per progetti di alternanza, le collaborazioni con enti e associazioni del territorio, la creazione dell’Associazione Fantoni Hub: tutte iniziative che supportano e completano la vocazione della Scuola, contribuendo a farla essere un punto di riferimento del settore artistico e creativo per tutto il territorio bergamasco e regionale.

Identificare la propria meta è indispensabile per viaggiare il più velocemente possibile, cercando di volta in volta le soluzioni più adeguate per superare gli ostacoli e raggiungere i propri obiettivi.


Questa è la ‘mission’ della Scuola Fantoni: favorire, attraverso la formazione di alto livello e la crescita culturale e professionale, in particolare nel settore artistico e dei beni culturali artigianali, il positivo inserimento della persona nel mondo del lavoro e nella società.
Questa mission viene perseguita attraverso l’attività del Liceo Artistico e del Centro di Formazione Professionale.

Per questo ci si impegna a:

  • Ampliare e differenziare l’offerta di servizi, operando all’interno delle linee di indirizzo previste dalle riforme e dalle leggi che regolamentano il sistema dei servizi di istruzione, formazione e lavoro in Italia e in Regione Lombardia.
  • Presentare una gamma di opportunità nel quadro di programmazione per il DDIF (obbligo formativo), considerando la formazione post diploma, la formazione continua, l’aggiornamento e la specializzazione professionale una filiera compiutamente realizzata con l’offerta dei Servizi Al Lavoro (PAL).
  • Rafforzare la partnership con enti e istituzioni formative italiane ed europee, attraverso lo sviluppo delle capacità progettuali capace di cogliere le opportunità di positive relazioni.
  • Rendere sempre più efficaci e concretamente finalizzare le attività di orientamento, ri-orientamento e prevenzione, sostegno e salvaguardia della situazioni di difficoltà e disagio, al fine di favorire il successo formativo e diminuire la dispersione scolastica.
  • Consolidare il potenziamento delle capacità logistiche, che ha portato ampliamento degli spazi e conseguente miglioramento della fruibilità delle attrezzature destinate all’erogazione dei servizi per una utenza numericamente in continua crescita.
  • Rivolgere costante attenzione alla scelta e alla crescita professionale e motivazionale delle risorse umane, con particolare riferimento ai docenti formatori, promuovendo un ambiente di lavoro contraddistinto dalla serietà, dall’impegno, dalla serenità e dalla positività delle relazioni umane.
  • Pensare e agire verso un proficuo e rapido inserimento nel mondo del lavoro, in linea con la formazione ricevuta e con le attitudini e le aspirazioni di ogni individuo, pur nel rispetto delle diverse modalità, e predisposizioni, attraverso l’attenzione e lo sviluppo dei tirocini e dei moduli di orientamento.
  • Migliorare la comunicazione relativa ai servizi, attività e iniziative, al fine di garantire piena trasparenza da e verso l’utenza, sia essa interna che esterna.
La Scuola Fantoni ha ottenuto per la prima volta la certificazione della qualità nel luglio 2002. Tale certificazione – rinnovata di anno in anno – è una garanzia che la nostra scuola eroga servizi qualificati di formazione e orientamento, dispone di risorse umane altamente qualificate, può contare su strette relazioni con il sistema socio economico provinciale e regionale e soprattutto organizza il proprio lavoro in modo da focalizzare l’attenzione sulle esigenze del cliente. In accordo con il principio fondamentale della norma ISO, la Direzione della scuola e tutto il personale interno sono orientati verso il miglioramento continuo del servizio offerto cercando di favorire sempre più il positivo inserimento dei nostri alunni nel mondo del lavoro e nella società. A tale proposito ogni anno vengono investite risorse per monitorare tutti gli aspetti che possono offrire opportunità di miglioramento. Diversi infatti sono i questionari di soddisfazione e di valutazione somministrati a tutti i clienti coinvolti, sia esterni (alunni, famiglie, aziende che ospitano gli alunni in stage) che interni (personale della scuola). Ovviamente particolare attenzione viene data ai questionari di soddisfazione occupazionale, somministrati a tutti gli alunni qualificati e diplomati, sia dell’Istituto che del CFP, dopo sei mesi e dopo un anno dalla qualifica o dal diploma, in modo da avere dati precisi e misurabili sull’effettivo inserimento lavorativo dei nostri allievi. Nelle due pagine successive a questa riportiamo alcuni grafici elaborati attraverso l’utilizzo del sistema qualità che mettono in evidenza alcuni interessanti indicatori riguardo all’attuale attività della Scuola Fantoni. Grafico n. 1 – Numero di studenti a fine corso (corsi annuali) Questo grafico mette in evidenza la costante crescita del numero complessivo degli studenti iscritti alla Scuola Fantoni. Particolarmente evidente l’aumento soprattutto degli allievi del CFP, più che quadruplicati dal 2005 ad oggi. Grafico n. 2 – Successo formativo – media ultimi tre anni formativi Elevata la percentuale di allievi che raggiunge il successo formativo al termine di ogni annualità del percorso formativo. La bassa dispersione scolastica è indice di capacità di positivo orientamento in ingresso, di motivazione degli allievi, di personalizzazione, di effettive azioni di recupero. Grafico n. 3 – Esiti occupazionali Il grafico mostra la percentuale di allievi che a 12 mesi dalla fine del proprio percorso ha trovato lavoro oppure ha continuato il percorso di studi. La media è ben oltre l’85%; significativo in particolare il dato dei corsi post-diploma, dopo i quali quasi tutti si indirizzano verso il mondo del lavoro, riuscendo nella quasi totalità a trovare una rapida collocazione. Grafico n. 4 – La collaborazione con le aziende Moltissime aziende ogni anno collaborano con la scuola per progetti specifici, in molti casi legati all’alternanza scuola-lavoro, agli stage e ai project work. Attualmente sono circa 250, con una flessione minima nel 2020 a causa della pandemia, anno in cui praticamente tutte hanno comunque ospitato stage e alternanza, in alcuni casi utilizzando lo smart working. Grafico n. 5 – Le famiglie valutano la Scuola Fantoni Grazie al sistema qualità interno, ad ogni interlocutore viene chiesto tutti gli anni (in modo anonimo) di valutare la scuola, con ‘voti’ da 1 a 10. Il grafico riporta gli esiti di questa valutazione sottoposta alle famiglie degli studenti, suddivisi tra CFP e Liceo, nell’a.f. 2018-2019 (l’ultimo pre-Covid). Grafico n. 6 – Le aziende valutano la scuola Anche alle aziende con cui collaboriamo viene chiesto di valutare la scuola, soprattutto al termine dei periodi di stage, sulla base di diversi parametri (preparazione degli studenti secondo vari item, rapporto con il tutor scolastico, convenzione e progetto formativo, ecc.). Il grafico riporta la media di queste valutazioni espresse in decimi negli ultimi 4 anni formativi. Si tratta di valori positivi in assoluto e in crescita anno dopo anno.
Lo Statuto della Scuola Fantoni prevede che il Consiglio Direttivo, cui spetta l’amministrazione della scuola, venga eletto ogni cinque anni. È composto da nove membri, dei quali sei sono designati dagli Enti che hanno contribuito alla fondazione della scuola ed al suo sostegno. A questi sei membri spetta il compito di cooptare, nel corso della prima riunione di insediamento, i restanti tre membri. All’interno del Consiglio vengono quindi nominati il Presidente, il Vice Presidente e il Segretario, che sono anche i componenti della Giunta Esecutiva. È inoltre facoltà del Consiglio nominare un Presidente Onorario, scelto tra le persone che hanno dato lustro o contribuito alla valorizzazione della scuola. L’attuale Consiglio Direttivo – la cui composizione è riassunta nello schema sottostante- si è insediato nel marzo del 2021, e sarà in carica per i successivi cinque anni.  
L’organigramma aggiornato della scuola evidenzia i nuovi ruoli che sono andati via via a completare la dotazione di risorse umane in tutti i settori, dalla progettazione al coordinamento, dal tutoring alla valutazione, dall’orientamento alla sicurezza e così via. Questo è stato reso possibile soprattutto attraverso un progressivo arricchimento e sviluppo di competenze da parte del personale – soprattutto docente – che già da anni opera all’interno della scuola. Questo processo di espansione di ruoli e ambiti di intervento è andato di pari passo con un processo di snellimento della macchina organizzativa, operato con due modalità: da una parte la totale unificazione di tutti i ruoli di carattere gestionale tra Centro di Formazione Professionale e Liceo Artistico – che l’organigramma segnala con immediatezza – e dall’altra la crescente attenzione nella ridefinizione di ruoli e compiti assegnati per ogni incarico, al fine di sciogliere i nodi legati allo sviluppo di tutte le procedure operative.
Condividi su facebook
Condividi su twitter

LA SCUOLA

NEWS & EVENTI