Restauro Conservativo soffitto Sala Quattro Stagioni ex Farmacia Di Borgo Santa Caterina Allievi

Restauro Conservativo soffitto Sala Quattro Stagioni ex Farmacia Di Borgo Santa Caterina Allievi

Restauro Conservativo soffitto Sala Quattro Stagioni ex Farmacia Di Borgo Santa Caterina Allievi Corso Tecnico Di Restauro Dei Beni Culturali Scuola D’arte A. Fantoni

Al via il nuovo triennio del corso 2024-2027

 

Recuperato il soffitto della Sala delle quattro Stagioni in via Borgo S. Caterina, grazie al lavoro degli allievi della terza annualità del corso post diploma di Tecnico per il Restauro della Scuola d’Arte Andrea Fantoni.

Gli spazi, che fanno capo alla Provincia di Bergamo, sono stati oggetto delle attività del Laboratorio di restauro murale coordinate dalla docente e restauratrice Carla Bonomi nel quale sono stati impegnati otto allievi per i quali a giugno si concluderà il triennio di studi. Sono infatti aperte le iscrizioni per il nuovo triennio 2024-2027.

Il corso post diploma (3000 ore in 3 anni) ha valore nazionale, ma è di competenza regionale: «La Scuola – spiega Mario Bossi direttore CFP Scuola d’Arte Fantoni – crede in questo progetto e ha deciso di dargli continuità negli anni, gli allievi studiano e lavorano su beni reali con docenti altamente specializzati: restauratori, storici dell’arte, tecnici della diagnostica»

Negli anni – spiega Paola Carminati Coordinatrice del corso – sono stati recuperati sia in città che in provincia decine di dipinti, molti affreschi, ma anche sculture grazie alle attività di laboratorio e di Cantiere Scuola previste nell’ambito del progetto formativo».

 

LA SALA DELLE QUATTRO STAGIONI

Questa volta l’impegno degli studenti si è concentrato su un restauro conservativo di un bene murale.

«Sono molteplici – spiega Paola Carminati coordinatrice del corso –  i vantaggi di questa operazione: le realtà territoriali possono conservare e valorizzare i loro beni e metterli nuovamente a disposizione delle proprie comunità; gli studenti e i docenti del corso possono sfruttare eccezionali occasioni di esercitazioni su beni reali di grande pregio artistico e mettere le loro competenze al servizio del vasto patrimonio della nostra provincia».

La Sala delle Quattro Stagioni, con le sue decorazioni policrome novecentesche, presentava alcuni ammaloramenti in zone vittime di infiltrazioni d’ acqua che avevano portato a variazioni cromatiche, ma anche a un impoverimento del film pittorico.

Si rivelavano inoltre fessurazioni e crepe nella superficie cromatica, che sono state tutte censite.

«Durante questa procedura – spiega la docente restauratrice Carla Bonomi – si sono così rilevate le

aree più soggette a rischio caduta o comunque compromesse, realizzando così un planning di priorità per la loro messa in sicurezza. Si rivelavano due zone particolarmente compromesse con cedimenti del supporto ad arelle anche di 6-7 centimetri.

Si è proceduto poi alla verifica della planarità del cannucciato e all’inserimento di perni e viti in acciaio ancorate nella struttura lignea posta sopra come orditura. Questa fase è stata coadiuvata nel contempo anche con delle iniezioni di maltine adesive per conseguire una valida messa in sicurezza

della porzione trattata».

La procedura di restauro, ha quindi avuto lo scopo di ristabilire e consolidare le aree compromesse per mezzo di perni in acciaio a scomparsa; inoltre è stato necessario procedere con un’accurata e puntuale fase di desalinizzazione per rimuovere le salinità presenti nelle zone interessate da

infiltrazioni e perdite vecchie perdite delle tubature.

 

APERTE LE ISCRIZIONI PER IL NUOVO TRIENNIO 2024-2027

Il corso post diploma di Tecnico per il Restauro alla Scuola d’Arte Fantoni

Le preiscrizioni sono già aperte e l’avvio previsto del percorso sarà settembre/ottobre 2024

Da ormai oltre vent’anni anni la Scuola Fantoni realizza il corso post diploma triennale per ‘Tecnico del restauro di Beni Culturali’.

Il corso è aperto ai maggiorenni, residenti o domiciliati in Lombardia, in possesso di diploma di scuola superiore oppure di diploma professionale di istruzione e Formazione professionale.

 

La figura professionale del tecnico del restauro è riconosciuta e normata a livello nazionale, collabora con il restauratore operando sui manufatti con consapevolezza del loro valore estetico e documentario in tutte le fasi di lavoro, a partire dalla definizione del piano di lavoro e dalla scelta dei materiali e delle tecniche esecutive.

«Il corso – spiega il direttore Mario Bossi – ha due obiettivi prioritari: il primo è la formazione di personale in grado di operare con competenza nel settore del restauro, il secondo è l’effettiva possibilità per gli allievi di inserirsi nel mondo del lavoro al termine dell’attività formativa».

cantieri scuola (500 ore), svolti da parte di tutta la classe, si alternano a stage individuali (400 ore); oltre il 60% del monte ore è destinato ad attività di carattere tecnico professionale ed include laboratori (1000 ore) e cantieri di restauro.

Il corso è a numero chiuso (15 persone). Per iscriversi è necessario telefonare allo 035247485 per segnalare la propria manifestazione d’interesse.

Per informazioni è possibile contattare: Paola Carminati: paola.carminati@cfpscuolafantoni.org o Francesca Steffani: francesca.steffani@cfpscuolafantoni.org

CFP

PROGETTI

NEWS & EVENTI

NUOVO I-LAB MOBILE

Scuola D’Arte Fantoni e Fondazione Mazzocchi.
Nuovo I-LAB mobile con 29 computer e oltre 4.000 euro in materiale informatico per gli studenti.

Leggi di più